Questo giornale è libero a quanti desiderino collaborarvi ai sensi

dell’art. 21 della Costituzione Italiana che dispone così:

Tutti hanno diritto di manifestare

Il proprio pensiero con la parola,

lo scritto e ogni mezzo di diffusione “.

È vietata la riproduzione totale o anche parziale di quanto pubblicato su questo giornale, senza autorizzazione scritta da parte della redazione.

Reproduction in full or ever partial, of what has been published in this newspaper, without the written permission of the editors.

© 2015 by " MaLu"   - Lazio Opinioni a cura di 90119310564 - 07611765630 - Iscrizione Tribunale di Viterbo n° 02/2007 del 26 marzo 2007 - P. IVA 90119310564

Il governo boccheggia, tenuto  in piedi con le stampelle, come un pugile suonato. Nonmolla,perchétutti hanno paura di perdere il posto.

            Dopo nove anni di crisi economica e politica, fa stupore che ci sia ancora qualcuno che propone interventi choc sull’economia (v. Conte) o di natura costituzionale (v. Renzi). Belle idee, peccato che siano stantie e non ci creda nessuno. È la scoperta dell’acqua calda.

            In questi giorni frenetici di un’agonia annunciata, il Parlamento non riesce a varare un provvedimento, le Commissioni parlamentari si dibattono fra assenze e mugugni, specchio di un Paese fermo e di una politica palesemente strutturata per la dife...

E così, il Senato ha deciso: Il leader della Lega, Salvini, può essere processato per il sequestro, ritenuto abusivo, degli immigrati bloccati al largo in una nave militare italiana. La partita non è ancora chiusa perché le procedure sono complesse, ma il Senato della Repubblica ha giudicato che la Magistratura è competente per valutare la legittimità penaledi un atto di governo compiuto da un Ministro della Repubblica Molte sono le osservazioni possibili, oltre le polemiche che hanno accompagnato tutta la vicenda.

            In primo luogo, è molto grave che il Senato si sia rimesso alle valutazioni di un giudice. L’autorizzazione a procedere contro un Ministro non è di per sé indice di colpevolezza, è solo un atto...

Fra i tanti incagli governativi c’è quello della prescrizione diventato, in questi giorni, il più evidente punto di contrasto fra i 5Stelle, il PD e il resto della combriccola di governo.

            Il Ministro della giustizia ne fa una questione di principio, seguito dai grillini. Il PD, dopo aver più volte votato contro questa proposta ora tentenna, interessato più a non aprire una crisi che a  risolvere il problema.  Renzi (Italia viva), invece, è fieramente contro, minacciando di non votare la proposta del governo e, addirittura, di votare una proposta diversa, presentata da Forza Italia, di segno opposto.

            La questione è importante perché i fa...

Alla Conferenza di Berlino indetta per sanare la controversa questione libica c’era un mucchio di gente. Troppa, per fare una cosa seria e, infatti, non s’è concluso nulla e si continua a sparare nei quartieri periferici di Tripoli.

          Non c’erano neppure i due contendenti, al-Sarraj e Haftar, che si sono rifiutati di sedere allo stesso tavolo. C’erano invece due buontemponi, l’uno in spirito, Di Maio e l’altro in carne e ossa, Conte, travestito da Metternich. L’altro buontempone, infatti, era in giro a portare altrove i suoi lumi. Nella foto ufficiale Conte non si vede neppure, in seconda fila, penultimo a destra, dopo i Grandi. Non voglio neppure parlare della figura ridicola fatta cercando un posto in prima...

Qualche settimana fa, verso la metà di dicembre, scrissi un articolo un po’ controcorrente, che fu molto criticato, sul possibile declino della Lega. Chiuse le urne in Emilia-Romagna e in Calabria, con la vittoria del centro-sinistra nella prima e del centro-destra nella seconda, non avevo proprio torto. Le elezioni in Emilia-Romagna sono state un po’ la Stalingrado di questa lunghissima stagione elettorale, con Salvini nei panni di Von Paulus. I commenti s’intrecciano alle previsioni sui futuri assetti della politica italiana. Le elezioni regionali, checché se ne sia detto, continuano a influire (e come!) sulla politica nazionale.

          Tiriamo le somme:

1 – Il Movimento 5St...

         Sulle rive del Mediterraneo si stanno combattendo alcune guerre non dichiarate: in Siria, Palestina, in Libia e in Algeria.

            In Siria, dove i resti del Califfato islamico combattono contro i Siriani, i Turchi contro i Kurdi e i Kurdi contro i Siriani di Assad, i Turchi di Erdogan e gli islamici del Califfato.

            In Palestina, dove esiste una continua tensione militare fra Israele e l’Autorità palestinese. Da Gaza sparano missili su Israele. Da Israele reagiscono con bombardamenti massicci. Altri morti, altri feriti, altre devastazioni e un odio crescente che arde da ben più di mezzo secolo. Ora il Tribunale penale interna...

La gazzarra e le illusioni

(di Stelio W. Venceslai)

            Qualcuno dovrebbe spiegare perché se si fa gazzarra per istrada è violenza e, comunque, qualcosa da cui dissentire. Se si fa in Parlamento, invece, è una manifestazione legittima di dissenso. Questa sottile distinzione è il patrimonio ideologico di Forza Italia che, per bocca del suo anziano profeta,promette opposizione dura al nuovo governo giallo-rosso, ma in Parlamento. In piazza no, è troppo volgare.

            Uno malizioso potrebbe pensare che ormai Forza Italia, in piazza, raccoglierebbe solo i parenti più stretti dei suoi eletti. Comunque, fatto il nuovo governo, ora si devono raccogliere i cocci, v...


 

       E così il grande giullare ha fatto il colpo grosso. A Renzi il PD non sta più bene come non gli sta bene l’essere politicamente innocuo. Doveva trovare uno sprovveduto come Zingaretti per soffiargli l’idea e il partito.

            Zingaretti aveva escluso l’idea di fare un accordo con 5Stelle e aveva tutto l’interesse ad andare alle elezioni per sbarazzarsi della componente parlamentare renziana. Renzi ha capovolto il gioco suggerendo l’accordo con 5Stelle e un nuovo governo giallo-rosso. Zingaretti, che non né idee né grinta, si è calato le brache e ha seguito le indicazioni di Renzi, cadendo nella sua trappola.

            Completato il govern...

  In principio, di fronte a questo fenomeno di massa, siamo tutti impotenti. Da anni si suggeriscono soluzioni in partescontate, ma, realmente, nessuno è stato in grado di dare un segnale positivo. L’Europa, di fatto, è impreparata a fronteggiare questo esodo che affronta in ordine sparso e contraddittorio.

            Il primo obiettivo serio e comune, sul quale tutti dovrebbero essere d’accordo, almeno in via di massima, dovrebbe essere quello di contrastare il traffico di esseri umani. Si fa contro la pirateria, in mare, si fa contro i trafficanti di droga e, se pur più blandamente, contro lo schiavismo, perché non farlo contro questo mercato ignobile diesseri umani? Gli Stati, tutti gli Stati, non solo quelli euro...

            Il Movimento 5Stelle è al centro dell'attenzione, specie in un momento così delicato per la formazione di un governo giallo-rosso, alternativo al precedente giallo-verde. Non è questione solo di colori. E' il Movimento ad esserne parte integrante, dato il peso del consenso ricevuto nell'ultima tornata elettorale nazionale.

            Che poi i consensi siano vistosamente calati  nelle varie consultazioni regionali e, da ultimo, in quelle europee, è un fatto. Il declino del favore degli elettori fa paura, come fa paura al PD che, peraltro, ha tutt'altra solidità strutturale e storia politica.

            Se i...

Please reload

logo-citta.jpg
Agriturismo
Il Marrugio
Antico Borgo
La Commenda
UNIONE
EUROPEA
POLIZIA
DI STATO
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now