Il mondo sta cambiando così rapidamente che stentiamo non solo a seguirne gli eventi ma, addirittura, a comprenderne i meccanismi.

Esiste una dissociazione crescente fra la realtà cui siamo abituati e l’evoluzione del sistema. Usiamo con parole e concetti vecchi per un mondo diverso. Non ci capiamo più nulla e viviamo allo sbando, in preda all’ultima novità sbandierata dai media.

Il divario tra ciò che conosciamo e ciò che accade è sempre più ampio. In politica  ci siamo abituati alle scorrerie, alla corruzione, all’evasione, alle menzogne. Nessuno alza la testa per dire: ma di che stiamo parlando?

Il male è endemico, non solo italiano, ma diffuso in tutto l’Occidente. I populismi crescono. Cosa sono? Il termine, di per...

Contrariamente ai pronostici, alle simpatie, ai sondaggisti ed alla prevalente opinione pubblica liberal-sinistreggiante, Trump ha vinto e la Clinton è stata sconfitta. Anche in America c’è un baratro fra quelli che pontificano sui media e tutti gli altri.

Cadeuna casta familiare  che da decenni ha prodotto solo guai, perde un partito, quello democratico, che non è riuscito a dare il meglio di sé, si frantuma il partito repubblicano, che non ha sponsorizzato Trump sino alla fine e gli si è anche rivoltato contro. La vittoria di Trump ha messo in crisi i vecchi equilibri politici.

Nonostante una campagna elettorale durissima, Trump, al suo primo intervento pubblico dopo l’elezione, ha fatto un discorso pacato molto conc...

Non vorrei essere profeta di sventura, ma ho l’impressione che questa possa essere l’ultima estate di pace. Papa Francesco lo dice già da un pezzo che siamo in guerra. Troppe tensioni agitano lo scenario internazionale ed il terrorismo si fa strada in Occidente con una scia di orrore e di morte.

A pensarci bene, si combatte già un po’ dovunque, dal Sudan del Sud alla Somalia, in Eritrea, nello Yemen, in Bangladesh, in Kenya, in Libia, in Siria, in Iraq, in Turchia contro i Kurdi, in Armenia, in Ucraina. Perfino in America, si spara contro la polizia, troppo proclive ad uccidere afro americani e latino-americani. Tante guerre non sono una guerra mondiale “totale”, ma un bel prologo ad un conflitto allargato e condito d...

Nell’infittirsi dei commenti, dopo il referendum britannico, alcune considerazioni sembrano emergere con chiarezza, al di là dalle ipotesi negative già scontate.

Il Regno Unito è profondamente diviso e la parte che ha perso contesta duramente il risultato, non perché non sia stato democraticamente ottenuto, ma perché il risultato sembra essere suicida.

Dalle analisi post elettorali hanno vinto gli aristocratici, i poveri dell’upper class, gli anziani e le campagne, tutti legati a una gloriosa tradizione d’isolamento. Hanno perso i giovani, la middle class, gli imprenditori e gli uomini d’affari. In pratica, ha vinto il passato, non il futuro, la provincia e non la città. Gli effetti di questa spaccatura si fanno già se...

Il Paese si contorce sotto pelle, dopo questa tornata amministrativa. Innegabile il successo di 5Stelle, innegabile la crisi del Pd, indecifrabile il centro destra. Straordinario il rifiuto delle urne.

Poi ci sono dei casi particolari: De Magistris che trionfa a Napoli contro i renziani ed il centro destra, Mastella che stravince a Benevento, Varese che passa al PD dopo anni di Lega, Bologna che resta rossa, ma con una contestazione che avanza minacciosa, Trieste, Grosseto, Isernia, Caserta, Latina, financo S. Benedetto del Tronto, tutti in cambiamento e così via. Politica od anti politica hanno rimesso in gioco le carte.

5Stelle ha realizzato due colpi grossi con due candidate (facce nuove) presentabili ed aggressive....

La destra unita ha fatto a Milano una rimonta spettacolare. Non è detto che vinca al ballottaggio, ma ha molte possibilità di riuscire. Berlusconi non si è interessato di Milano ed il candidato Sindaco è un uomo neutro, un manager di qualità, da altre provenienze ed esperienze politiche. Comunque andranno le cose, ha vinto la sua battaglia personale. Questo significa che se la destra è unita ed ha un leader credibile può vincere, perché ha un seguito consistente.

Berlusconi, invece si è interessato di Roma, ed ha fatto un disastro. Dopo mille tentennamenti alla ricerca di un leader, prima la Meloni, poi la Dalla Chiesa, poi Bertolaso, è arrivato a Marchini.

Personalmente non ho nulla contro Marchini: è un bell’uomo, ac...

Passata la festa, gabbato il santo (elettore). Al solito, hanno vinto tutti e dove hanno perso hanno “tenuto”. Sono tutti contenti, chi più e chi meno. Meno contenti sono i cittadini, ma quelli non contano, specie se non vanno a votare.

Le dichiarazioni si affollano, ognuno dice la sua, ed ora pensano al ballottaggio, il redde rationem di cui nessuno parlava prima. Ma si sa, la politica è quella di oggi, di stasera, di stanotte, non quella di dopodomani.

Tiriamo le somme: Il PD arretra un po’ dovunque, 5Stelle avanza e non è più uno sciocco conato antisistema ma occorre farci i conti davvero, la destra divisa scompare nelle sue varie vestizioni e se compare è perché s’è travestita da tutt’altro (v. Milano). Il resto è...

Forse non ho più l’età per ricordare tutto. Mi devo rassegnare. A tratti mi vengono dei flash improvvisi, quando qualcosa o qualcuno mi richiama alla mente episodi ormai sepolti.

Ad esempio, non ricordo quante battaglie ha vinto la nostra Marina. Mi vengono, invece, in mente le disfatte, molte, quasi tutte, a partire da Lissa. Ma forse non ricordo bene.

Quando ci sono state imprese individuali, sono state straordinarie e di altissimo valore, con risultati bellici importanti e di prestigio. Non cito dei nomi, ma sono medaglie d’oro, di quelle vere.

Quando leggo le cronache del nostro Paese, mi viene freddo ad apprendere che il Capo di Stato Maggiore della nostra Marina, un ammiraglio dai molti fiocchi e dalle molte medag...

Si è talmente immersi nel gossip politico quotidiano che, spesso, ci si dimentica di far ragionare la testa e di porsi delle domande elementari. La questione “petrolifera”, se così vogliamo pomposamente chiamarla, (e non parliamo di scandalo o d’inopportunità) non parte da una constatazione di fatto, ma dalla generale ignoranza della questione.

Quanto abbiamo di riserve di gas? Quanto si suppone che vi sia nelle aree energetiche del Paese?  Nessuno lo sa o, meglio, le statistiche del settore sono ignorate. Su questo mistero per quasi tutti si è innestata la privativa dell’ENI, ormai quasi secolare, che combatte gli altri operatori petroliferi, se non sono in accordo con esso. Il controllo sulle attività dell’ENI è aff...

Renzi dice che potrebbe vendere alcune regioni d’Italia alla Germania per pagare il nostro debito pubblico. Io dico, spesso, che per pulire il Paese ci vorrebbero almeno 5.000 impiccagioni in una sola notte.

Sono battute, sia per lui sia per me, ma se io, cittadino sconosciuto, la dico in pubblico, vado in galera, se lo dice lui, che è il Presidente del Consiglio della Repubblica italiana, no. Va solo sui giornali.

Questa è, in sintesi, la situazione nel Paese. Da sempre chi sta sopra può permettersi tutto, chi sta sotto, ricade nell’imperio della legge. Chi fa la legge? Chi sta sopra. Qualcuno dirà che è la maestà del Parlamento a decidere e che il Parlamento è espressione della volontà dei cittadini e, quindi, tutto...

Please reload

logo-citta.jpg
Agriturismo
Il Marrugio
Antico Borgo
La Commenda
UNIONE
EUROPEA
POLIZIA
DI STATO

Questo giornale è libero a quanti desiderino collaborarvi ai sensi

dell’art. 21 della Costituzione Italiana che dispone così:

Tutti hanno diritto di manifestare

Il proprio pensiero con la parola,

lo scritto e ogni mezzo di diffusione “.

È vietata la riproduzione totale o anche parziale di quanto pubblicato su questo giornale, senza autorizzazione scritta da parte della redazione.

Reproduction in full or ever partial, of what has been published in this newspaper, without the written permission of the editors.

© 2015 by " MaLu"   - Lazio Opinioni a cura di 90119310564 - 07611765630 - Iscrizione Tribunale di Viterbo n° 02/2007 del 26 marzo 2007 - P. IVA 90119310564

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now