Questo giornale è libero a quanti desiderino collaborarvi ai sensi

dell’art. 21 della Costituzione Italiana che dispone così:

Tutti hanno diritto di manifestare

Il proprio pensiero con la parola,

lo scritto e ogni mezzo di diffusione “.

È vietata la riproduzione totale o anche parziale di quanto pubblicato su questo giornale, senza autorizzazione scritta da parte della redazione.

Reproduction in full or ever partial, of what has been published in this newspaper, without the written permission of the editors.

© 2015 by " MaLu"   - Lazio Opinioni a cura di 90119310564 - 07611765630 - Iscrizione Tribunale di Viterbo n° 02/2007 del 26 marzo 2007 - P. IVA 90119310564

Futuri chef del Gambero Rosso visitano aziende d’eccellenza in Tuscia: Az. Agr. Il Marrugio, G.A.M. e Monte Jugo “artefici” di un’esperienza entusiasmante!

09/03/2016

Nuova visita in Tuscia, sabato 5 marzo, di un gruppo di futuri chef del Gambero Rosso Accademy (Roma) per conoscere e degustare le eccellenze eno-gastronomiche del nostro territorio. Organizzate dall’Associazione culturale Tuscia Events, in sinergia con lo “chef-docente” Salvo Cravero, questi incontri hanno l’obiettivo di accompagnare i partecipanti ai corsi alla scoperta dei prodotti della Tuscia non solo degustandoli in varie preparazioni, ma anche andando a scoprirne (dove possibile) le filiere ed i processi di produzione. La giornata è partita dalla visita alla G.A.M. nota azienda falesca produttrice di prosciutti e salumi e che mantiene “il giusto rapporto tra metodi artigianali e tecnologia moderna, al fine di poter garantire l’ottenimento dei prodotti desiderati come risultato di un processo produttivo ben definito e validato”. Con l’esperta guida del fondatore, Giorgio Cacalloro, gli studenti hanno potuto apprendere importanti nozioni su tagli, preparazioni, trattamenti, conservazione e stagionatura delle carni, in particolare di quella del noto ed unico “PorcoCignale” che l’Azienda Agricola “Il Marrugio” (S.da Borgherolo, 4 - Viterbo) fa lavorare per la produzione di capocollo, coppa, lombo, pancetta, guanciale, “culaccia”, schiacciata, lardo, salame e prosciutto a base di questa carne dal gusto, consistenza e proprietà organolettiche unici nel suo genere.

Successivamente il gruppo si è trasferito nell’Azienda Agricola Monte Jugo, a 5 km a nord di Viterbo, dove dall’allevamento di capre razza Saanen si ricava un latte che viene lavorato per la produzione di formaggi pluripremiati in concorsi di settore a livello nazionale. Anche qui il proprietario, Ferdinando Ciambella, ha illustrato i processi di produzione e lavorazione, nonché le peculiarità e la mission dell’azienda. Al termine i partecipanti hanno potuto consumare un lauto pasto in una location di eccezione: i saloni dell’Antico Borgo La Commenda (Loc. Commenda, 98 - Montefiascone) dove i manicaretti della cuoca Maria (staff del Ristorante dell’Agriturismo Il Marrugio) sono stati apprezzati al punto che i commensali non hanno potuto fare a meno di tentare di carpire qualche segreto! Lo stupore ed il gradimento dei partecipanti per questa esperienza (“Non immaginavamo… siamo stati benissimo… torneremo ancora in questi posti meravigliosi” è stata l’affermazione “corale” degli ospiti!) hanno soddisfatto gli organizzatori ed in particolare il docente che ha confermato la sua intenzione a replicare eventi del genere che si sono rivelati estremamente acculturanti, oltre che di eccezionale promozione per il nostro territorio (di cui lui è parte essendo qui residente!) e le aziende che vi insistono e che ne esaltano, con produzioni attente e di qualità, le risorse ed i sapori.

 

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now