Questo giornale è libero a quanti desiderino collaborarvi ai sensi

dell’art. 21 della Costituzione Italiana che dispone così:

Tutti hanno diritto di manifestare

Il proprio pensiero con la parola,

lo scritto e ogni mezzo di diffusione “.

È vietata la riproduzione totale o anche parziale di quanto pubblicato su questo giornale, senza autorizzazione scritta da parte della redazione.

Reproduction in full or ever partial, of what has been published in this newspaper, without the written permission of the editors.

© 2015 by " MaLu"   - Lazio Opinioni a cura di 90119310564 - 07611765630 - Iscrizione Tribunale di Viterbo n° 02/2007 del 26 marzo 2007 - P. IVA 90119310564

In arrivo la “Carmen” di Bizet a Bagnoregio

15/01/2016

 

Il Teatro Null, Officina culturale della Regione Lazio I porti della Teverina, sta per portare in scena, in prima nazionale, all’Auditorium Taborra di Bagnoregio, domenica 24 gennaio alle ore 18,00, la sua rivisitazione della Carmen di G. Bizet. É l’ultima grande produzione del Teatro Null che nel viterbese si distingue per i suoi innovativi progetti culturali, con un impegno costante tutto l’anno; ricordiamo anche che i suoi spettacoli girano sul territorio nazionale, come la Traviata che prodotta nella stagione 2014 – 2015, è ancora richiesta e sarà a Frosinone il 3 aprile.

Anche per la Carmen ci sarà l’Orchestra I fiati dell’Alta Tuscia, orchestra che si è costituita sotto l’esperta direzione del M° Marco Taschini per la Traviata. In scena troveremo anche gli eccellenti cantanti Seo Hyun Su soprano e il tenore Alberto Marucci, già apprezzati nella Traviata e poi una novità assoluta, la brava e versatile danzatrice Alessandra Ragonesi. Il testo recitato, la narrazione e la regia sono di Gianni Abbate. Di più ancora non si può sapere, top secret. Fervono i preparativi, ultimi ritocchi e massima concentrazione. Ricordiamo che Carmen, una fra le opere più amate e rappresentate, è di un’incredibile modernità e incarna le tante donne di oggi che ancora combattono per la loro emancipazione e che troppo spesso sono vittime di barbarie. Non resta, quindi, che attendere il 24 gennaio per assistere a questa nuova particolare messa in scena e un buon lavoro a tutta la compagnia.

Info: 0761948963 - 3471103270 – iportidellateverina.it.

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now