• Redazione

NON DIMENTICARE: PUNIRE.


Riceviamo e pubblichiamo.

Tuttavia, aggiungiamo un "cappello" alle foto. Esortiamo i magistrati, quelli non collusi (semmai ce ne siano), a provvedere a punire i responsabili di queste ignobili fesserie che hanno provocato morti e dolori al Popolo Sovrano che si porterà nella mente quanto gli è capitato per tutta la vita. Occorre anche che chi ha subito si decida a sporre denuncia per questi gravi fatti in tutte le possibili sedi della Procura della Repubblica e del Tribunale. Abbiate coraggio. Il massimo che può accadere, come successo a chi sta scrivendo, cestinano le denunce. Bene io ogni tre mesi a prescindere se ho notizie dalle cancellerie (che non dicono mai che le hanno cestinate) le ripresento. Vedremo chi si stufa prima. Sappiate che la presentazione è on-line sulla PEC che ogni cancelleria ha. Basta cercare in internet e troverete la PEC. Ricordo che è gratis, e questo vale anche per le pecoro ino-inculate che hanno offerto il braccio all'ago senza porsi domande e con la scusa: ma lo ha detto il ministro! Allora signori pecore tri-inoculate che vi state ammalando di covid leggete bene quello che c'è scritto nelle foto e per le prossime volte informatevi invece di seguire il gregge dei cretini ignoranti ai quali non avete risparmiato epitaffi, auguri di morte!