• luigimauro17

Perchè non si fa nulla?



Riflessione.

Quello che è successo nel periodo "Covid" è scandaloso e tento di non ricordare, ma quando ho visto che nel programma del nuovo governo c'è poco, quasi niente, che riguarda la modifica della Costituzione nella tutela del cittadino malato, mi si è rivoltato il sangue! Ma come!? ci occupiamo di modificare Leggi di farne di nuove per contrastate i RAVE PARTY, ci preoccupiamo di fornire armi ai belligeranti (quando la Costituzione dice di "aberrare" le guerre: art. 11 della Costituzione italiana (“L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”) è stato concepito in questo clima di necessaria fiducia per una condivisa opzione pacifista.), ma nessuno parla di riforma della sanità e dei diritti delle libertà del cittadino in questa materia. Fate schifo! Governanti fai date e per giunta pure fanatici: vi occupate solo della repressione dell'uomo che non si sottomette a voi e ai vostri capi oltreoceano invece di educarlo e creargli un habitat e una condizione di vita decente; vi preoccupate di argomenti che potrebbero anche attendere in favore di altri più urgenti e penalizzanti per il Cittadino! Siete solo all'inizio e con quello che avete ereditato dai precedenti delinquenti assassini va riconosciuto che non potete governare bene da subito, tuttavia se cominciate col rimangiare ciò che avete promesso in campagna elettorale, secondo me cominciate molto, molto male. Voglio essere fiducioso quindi attendo, ma non molto!

“Se non mettiamo la Libertà delle Cure mediche (e io direi anche l'abrogazione dei protocolli salva "culo" per i medici) nella Costituzione, verrà il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e senza farsene accorgere, in una dittatura. E il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone, rappresenterà la Battaglia della scienza medica". (Benjamin Rush, firmatario della Dichiarazione d'Indipendenza USA - 17 Settembre 1787). 235 anni dopo, questa situazione di dittatura sanitaria si è realizzata in tutto il mondo: in sostanza il "sistema" creato dl "mondo della sanità" è una sorta di associazione a delinquere i cui soci sono le case farmaceutiche, il ministero della salute, le regioni, le asl, gli ospedali, i medici e tutto l'apparato paramedico e TU caro Cittadino malato sei impotente difronte a questo sistema e TU “caro politicante” cosa fai per contrastarla?? Cosa fai l'abbiamo visto durante il periodo di "finta pandemia"! Vergognatevi e voi magistrati scopritevi gli occhi e agite sennò potremmo anche dire che "rubate" lo stipendio!

(Non parlo del ruolo dei media perchè dovrei scrivere un romanzo "noir")

Ecco cosa dice la nostra costituzione in merito:


art 32 -

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.


Questo non è applicato in nessuna sua parte e in più è riduttivo in termini di tutela e libertà!


A DIMOSTRAZIONE DEL RISPETTO DEI DIRITTI ELL'AMMALATO ....


....Alcune foto a caso scattate a ottobre 22 in un Pronto Soccorso Viterbese. Noterete che i pazienti sono nudi alla vista di tutti e con le finestre aperte che creano vortici d'aria appena altre porte si aprono e finestre disastrate e pulizia fatiscente. Roba da prendersi la broncopolmonite! Il personale, scarso, ride scherza parla ad alta voce mentre da 1 ora una paziente chiede un po' d'acqua!














































































































Naturalmente se qualcuno non è d'accordo o ha qualcosa da dire, la redazione sarà lieta di ascoltare.