• Navone Luigi M. Libero Pensatore e Templare

Ragionare con la propria testa



Libero Pensatore vuol dire valutazione delle cose sopra parte, pensare con la propria testa in libertà, non sentirsi inferiore a nessuno: tutti pensiamo, quindi tutti siamo liberi di fare questo: pensare!

Con questa premessa escludo, al momento, di parlare di Coronavirus, Green Pass, Lockdown, Dittatura, Restrizioni, No Vax, No Green Pass ossia tutto quello che definisco che è di moda oggi. La verità però è che tutto ciò a cui stiamo assistendo non è nient’altro che una finction, come quelle che ci propinano per TV. È scappata di mano nel 2019 la mano a qualcuno. Ed ecco il danno provocato irrimediabile a livello mondiale (o quasi). Non c’è altro da fare: dobbiamo mettere il paese nella paura e obbedire alle case farmaceutiche che produrranno il “vaccino” per annientare l’epidemia Covid 19. Questo nessuno voleva che accadesse, nemmeno Draghi e la sua Banda Bassotti. Però ormai ci siamo dentro, tanto vale approfittare della situazione! Via Conte, perché non ha le palle, è un esecutore e capisce pure male quello che deve fare. Meglio Draghi che già dai suoi precedenti incarichi dimostra di non avere cuore e di considerare il Popolo non Sovrano, ma imbecille e facile da governare. Basta impaurirli, e diventano tutti “pecore” (con rispetto per gli animali). In un momento dichiarato “pandemico” che ha favorito l’INPS che non deve più pagare le pensioni a centinaia di vecchietti morti; che ha favorito certe aziende che finalmente si sono potute sbarazzare di dipendenti scomodi; che ha favorito i ricchi hanno potuto fare i loro comodi trasferendo i capitali all’estero; che ha favorito certi parlamentari e senatori di nascondersi nell’ombra dando la colpa all’epidemia e altri che sono insorti come paladini salvatori dei più deboli, cosa ci si poteva aspettare se non una transizione in cui chi comanda non è espressione del Popolo e usa il popolo per distrarre l’attenzione dai veri problemi, che non sono quelli di una influenza chiamata Covid (che poi era SARS) ma quelli della povertà, dell’occupazione, del territorio in degrado, di esiti referendari disattesi (come quello dell’oppressione delle Province che invece aumentano come ne potrei citare altre diecine), e di tutte le cose che ognuno dei lettori conosce. Ma non c’è da additare del tutto Draghi e la sua Banda Bassotti, perché lui e i suoi non sono stati eletti dal Popolo, ma sono stati messi li, con grande maestria, in onore della pandemia. Poi chiunque viene ad occupare quelle poltrone calde, eredita i malefatti di ci si è seduto prima. Si può notare l vero di questa affermazione per il fatto che ultimamente alcuno gia stato li seduto ha richiesto di risedersi: sennò avrebbe dovuto risolvere i problemi che lui stesso aveva creato nella precedente seduta! Sic. Pertanto la situazione attuale è che quella per cui a Draghi e alla sua Banda non glie ne può fregare di meno dei problemi italici e internazionali, ci sono altri interessi personali che per loro sono prioritari. Cercheranno di procrastinare fino all’esasperazione un pandemia che non c’è più. Qualcuno asserisce che cercano loro stessi di infettare le persone per portare avanti il loro progetto. Stando così le cose, non c’è altra possibilità che lasciarli fare, prima o poi inciamperanno in qualcosa. Il Popolo non ha armi: i media sono comprati da loro, i magistrati sono corrotti e azzittiti, la giustizia non può essere fatta valere perché chi ne è preposto è stato annientato, il Parlamento (ora si scrive con la “p” minuscola) non conta più nulla perché ognuno ha il suo cadavere nell’armadio, l’istruzione è allo sfascio e gli studenti sono atterriti dalla situazione che non da loro pensiero di speranza per un futuro roseo, la sanità è sotto controllo dei draghiani per cui i medici devono valutare e somministrare farmaci secondo il “diktat” e dichiarare morti di covid anche gli infartati non infettati. Credo non manchi nulla il questo cazzimperio. Bisogna avere pazienza e non paura, d’altra parte non ci hanno ancora tolto la possibilità di pensare, ma bisogna farlo con la nostra testa, e non con quella che viene masturbata e infettata dai TG e dai media in generale. Quanto al vaccino, che è un siero e non un vaccino, che serve ai loro propositi non certo alla persona, gli effetti si vedranno nei prossimi anni, come adesso sono in chi siede ora sulla poltrona di comando espressione degli effetti causati alla mente dei vaccini obbligatori trivalenti e esavalenti che sia Draghi che la Banda Bassotti hanno ricevuto quando erano piccoli.

Un Fraterno Abbraccio e un augurio di Buona Salute e uno "state sereni ragazzi" è solo un momento di transizione, poi tocca a voi!

Viterbo, 20 novembre 2021

Mauro Luigi Navone

Libero Pensatore e Cavaliere Templare