• Navone Luigi M. Libero Pensatore e Templare

La censura non ha limiti: altrochè ghestapo


Per chi no sa cos'è ghestapo: La Geheime Staatspolizei (dal tedesco: Polizia segreta dello Stato), comunemente abbreviata in Gestapo, era la polizia segreta della Germania nazista: tutta brava gente!

Twitter, servo padrone del dittatore folle draghi (come del resto la stragrande maggioranza dei social e dei media ormai vendutisi, mi ha censurato un articolo, dicendo che fomentavo i lettori a commettere un reato: quello di uccidere draghi! AhAhhhhhhh! E allora perchè non arrestano draghi e la sua banda perchè di fatto con la pandemia, programmata a livello mondiale, hanno ucciso e stanno uccidendo l'umanità! No, non vengono manco richiamati: i magistrati hanno paura, le forze dell'odine sono minacciate, i mafiosi "mangiano" di più con l'avvento della pandemia quindi non agiscono, tutto come previsto nei testi di SCHWAB: non solo incita, ma va in giro per il mondo a convincere di adottare la sua teoria i capi di stato o di parlamento covidioti come draghi. Lui può, non è perseguibile. Ora per questo fatto sarò io a denunciare per vari abusi i responsabili di Twitter. La punizione è stata la cancellazione del Twitt e la sospensione per 24 ore dal poter twittare: posso leggere sfogliare, ma non posso dialogare. Bene, voglio vedere se mi censurano anche Lazio Opinioni! Dittatori collusi! (a parte che so che è partito tutto da un leccaculo di draghi, che patirà a suo tempo: e non è una minaccia ma una promessa). Sono libero di dire ciò che voglio e se le verità danno fastidio ..... Ecco cosa compare se tento di Twittare:

Abbiamo limitato temporaneamente alcune funzioni del tuo account

Lazio Opinioni @LazioOpinioni

Cosa è successo? Siamo arrivati alla conclusione che hai vìolato le Regole di Twitter, perciò abbiamo limitato temporaneamente alcune funzioni del tuo account. Finché si trova in questa condizione, puoi ancora navigare su Twitter e inviare Messaggi Diretti ai tuoi follower, senza però poter twittare, ritwittare, pubblicare Fleet, seguire e mettere Mi piace. Tutte le funzionalità del tuo account verranno ripristinate tra:

5 ore e 17 minuti.

Come in tutte le corporazioni notate che comincia con: Siamo arrivati alla conclusione che.... Siamo arrivati: chi, voglio nome e cognome. Macchè, così è facile evitare le repliche. Io replico sul mio giornale e fra 5 ore e 17 minuti pubblicherò l'articolo più tutte le risposte che ho dato e che ho salvato in attesa delle ore 09,47 di oggi.

Ecco perchè in sintesi.


Draghi e la sua banda bassotti colpisce ancora, E ALLA LUCE DEL SOLE IN FACCIA A TUTTI NOI! Ho scritto alcune cose amorevoli su draghi, tipo che si poteva assumere un aiuto cuoco che con qualche goccia di veleno avrebbe potuto porre fine ad un criminale che sta uccidendo le persone e portando alla rovina un Paese chiamato Italia, mettendo in pratica gli insegnamenti di Klaus Schwab (e del principe Carlo di Galles, un'altro raccomandabile) che come sapete è un nazista incallito e scrittore di numerosi libri che inneggiano alla TEORIA DEL GRANDE RESET MONDIALE, dietro cui si nasconde l'idea di poter dominare il mondo cominciando dal diminuire la popolazione (da 7 a 5 mld) e passare contestualmente alla Quarta rivoluzione industriale. Un utopista pazzo! Come draghi però ve ne sono altri nel mondo, tutti contattati da SCHWAB, io ho voluto vedere e parlare solo di ciò che accade in casa mia. Forse l'ho paragonato ad un criminale perchè di recente è stato più volte in compagnia di un certo SCHWAB. Infatti Il 22 novembre scorso il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato a Palazzo Chigi il fondatore e presidente esecutivo del World Economic Forum (WEF), Klaus Schwab. Il colloquio si è focalizzato sulla prossima riunione annuale del WEF prevista a Davos a gennaio del 2022 e sui principali dossier globali oggetto anche della Presidenza italiana del G20, con particolare riferimento al tema della ripresa economica e sociale post pandemica. Schwab, come ben noto, è il “padre” della teoria del Grande Reset (The Great Reset) che ha battezzato il 3 giugno 2020, durante una riunione virtuale del World Economic Forum, in cui ha invitato i leader mondiali ad abbracciare tale dottrina, dichiarando ufficialmente: «È arrivato il momento di un “Grande Reset” del capitalismo». Lungi, infatti, dall’essere l’ennesima teoria della “cospirazione”, il Grande Reset è esplicitato dai membri delle élite tecnocratiche e messo nero su bianco dallo stesso Schwab. Questi parte dall’idea di poter pensare una nuova forma di capitalismo più sostenibile e più solidale, aperto alla digitalizzazione e anche al “green”. Messa così sembra una visione intrigante, ideale, persino utopistica. Se leggiamo infatti le opere di Schwab ci accorgiamo, in estrema sintesi, che il Great Reset è la promozione di un’Agenda globale volta a scardinare e ristrutturare l’economia mondiale. Il Grande Reset non prevede solo, come molti economisti pensano, un reset dell’economia mondiale, perché il crollo dell’economia industriale si pone come trampolino di lancio – un’opportunità appunto – per ben altri obiettivi che coinvolgeranno l’intera società.

Da dove arriva Klaus Schwab

Klaus Schwab, nato a Ravensburg nel 1938, è figlio della Germania di Adolf Hitler, un regime da stato di polizia costruito sulla paura e sulla violenza, sul lavaggio del cervello e sul controllo, sulla propaganda e sulla menzogna, sull’industrialismo e l’eugenetica, sulla disumanizzazione e la “disinfezione”, su una visione agghiacciante e grandiosa di un “nuovo ordine” che sarebbe durato mille anni.

Schwab sembra aver dedicato la sua vita a reinventare quell’incubo e a cercare di trasformarlo in una realtà non solo per la Germania ma per il mondo intero. Peggio ancora, come confermano più volte le sue stesse parole, la sua visione tecnocratica fascista è anche una perversa visione transumanista, che fonderà gli esseri umani con le macchine in “curiosi mix tra vita digitale e analogica”, che infetteranno il nostro corpo con la “polvere intelligente” (Smart Dust) e in cui la polizia sarà apparentemente in grado di leggere il nostro cervello.

E, come vedremo, lui e i suoi complici stanno usando la crisi del Covid-19 per aggirare le responsabilità democratiche, per scavalcare l’opposizione, per accelerare la loro agenda e per imporla al resto dell’umanità contro la nostra volontà in quello che lui definisce un “Grande Reset“.

Per conoscere di puiù collegatevi a questo link:

https://www.byoblu.com/2020/12/24/klaus-schwab-e-il-suo-grande-reset-fascista-una-panoramica/

Naturalmente se qualcuno vuole dire qualcosa, noi siamo qui!